L’Europa punta sulle città


Circa il 75% dei cittadini europei vive in città e consuma il 70% dell’energia. Si stima che la congestione nei contesti urbani costi circa l’1% del PIL europeo. Per questi ed altri motivi ogni anno la Commissione europea tenta di stimolare l’uso delle cosidette “smart urban technologies” per migliorare le condizioni di vita all’interno delle aree urbane.

Lo scorso 10 luglio la Commissione Europe ha lanciato il programma Smart Cities and Communities European Innovation Partnership. Il partenariato propone di raccogliere risorse per supportare nuove e più efficienti forme di energia, trasporti e tecnologie digitale (ICT) nelle aree urbane.

Le aziende nel settore dell’energia, dei trasporti e dell’ICT sono invitate a lavorare insieme alle città per rispondere meglio ai bisogni dei cittadini che popolano le aree urbane. Questa strategia dovrebbe dare slancio a forme innovative, integrate ed efficienti in modo da consentire un più facile ingresso nel mercato. Un nuovo mercato con al centro la città e l’innovazione. I fondi che sono stati messi a disposizione sono di 365 milioni di euro solo per il 2013.

Le città incontrano oggi molti limiti nello sviluppo di tecnologie innovative a causa di alti rischi tecnologici, difficolta e incertezza degli investimenti e difficoltà di carattere regolamentativo. Il Commissario per l’energia Günther Oettinger sostiene che “l’innovazione deve guidare la competitivita in Europa e deve essere lo strumento migliore per raggiungere l’efficienza energetica.

Il commissario ha aggiunto che SCC consentira di raggiungere “alta efficienza attraverso la gestione dell’energia in tempo reale, edifici ad emissioni zero e soluzioni integrato a livello di quartieri.

Se vogliamo costruire un paese moderno e innovativo, bisogna partire dalle città, che sono il fulcro della vita quotidiana di molti di noi.


reagir   Imprimer   envoyer par mail   Auteurs
Espace réactions ()

Auteurs

Giuseppe CIARLIERO

Site internet : Un blog Ciarliero

  I più letti I più commentati
Da un mese | Da sempre
Ci twittano
Facebook
A un anno dall’istituzione dell’European Cybercrime Centre, ritieni che la criminalità informatica in Europa venga combattuta con strumenti adeguati?

I blog georgafici e tematici del gruppo Euros du Village
FSE: €2,9mld per l'occupazione in Francia
di Vanessa Piacenti
19 novembre 2014

Parte il prossimo 30 novembre una serie di dibattiti aperti tra la Commissione europea e i cittadini sui temi dell’occupazione, della protezione dei cittadini e della sostenibilità. L’obiettivo è quello di rispondere insieme alla domanda: “Che Europa vogliamo nel futuro?”. Tutti possono interagire con i dibattiti su Twitter, utilizzando l’hashtag #dialogocittadini.

Dibattito sul futuro dell’Europa

Politica
Economia
Società e media
Sviluppo sostenibile
Affari interni
Affari esteri
Istituzioni e Bruxelles
Italia
UE 28
L’altra Europa
Mondo
© Groupe Euros du Village 2010 | Note legali | Sito realizzato con SPIP | Relizzazione tecnica e design : Media Animation & Euros du Village France